RAVENNA. In attesa delle Amministrative (manca l’ufficialità ma il primo turno dovrebbe svolgersi il 5 giugno; il 19 l’eventuale ballottaggio), a Sant’Antonio i residenti si sono recati alle urne anche ieri. I cittadini erano infatti chiamati ad esprimersi sul passaggio della frazione dall’area territoriale di Mezzano a quella di Sant’Alberto.

Al seggio allestito dalle 9 alle 20 al bar Claudia hanno votato in 212, sui circa 900 aventi diritto. Schiacciante la vittoria del “sì” (182 preferenze) con quasi l’86%; solo 30 i contrari, pari a poco più del 14%. Una scelta – il divorzio da Mezzano e il matrimonio con Sant’Alberto – che era stata caldeggiata dal Comitato promotore per questioni non solo geografiche ma anche per la condivisione di aspetti e problematiche (come i collegamenti e la viabilità) che accomunano maggiormente il paese a Sant’Alberto e San Romualdo.

Ora, dopo che nel gennaio scorso i Consigli territoriali di Mezzano e Sant’Alberto avevano espresso il proprio parere favorevole al “trasloco” e dopo il verdetto espresso dagli abitanti attraverso la consultazione referendaria di ieri, l’ultima parola spetterà al Consiglio Comunale. (gi.ro.)

Argomenti:

mezzano

sant'antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *