Imola, allarme bomba rientrato. Nel pacco c’era una radiosveglia

IMOLA. Una radiosveglia di modernariato impacchettata davvero molto male, e peraltro non indirizzata direttamente al tappezziere ma ad un suo conoscente che lo aveva usato solo come “base d’appoggio”. Solo che il tappezziere  di via Cavour 36 a Imola non aspettava nulla del genere e quando stamattina si è visto arrivare quell’agglomerato di carta da giornale, nastro adesivo e fili penzolanti si è spaventato e ha sospettato. «Ho pensato fosse un errore di indirizzo, perché so di non avere nemici, però non si sa mai…» ha detto il tappezziere tirando un sospiro di sollievo intorno all’ora di pranzo quando gli artificieri hanno fugato ogni dubbio e i carabinieri si sono portati in caserma la radiosveglia. Mentre biciclette e pedoni hanno potuto riprendere possesso dei Giardini pubblici.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui