Carnevale a Imola, è l’ora dei Fantaveicoli: 40 carri ai nastri di partenza

IMOLA. Tutto pronto per la ventiduesima edizione del Carnevale dei fantaveicoli dopo il Gran Galà di ieri in centro con i carri che hanno fatto la storia delle precedenti edizioni. «Uno degli immancabili appuntamenti del cartellone dell’intrattenimento di Imola», non ha dubbi Manuela Sangiorgi, prima cittadina. Protagonisti assoluti di questo evento, conosciuto in tutto il Paese per la sua originalità e particolarità, sono “carri” rigorosamente ecologici, non inquinanti, costruiti il più possibile con materiali naturali o riciclati.

La sfilata

La grande sfilata partirà dal rettilineo dell’autodromo, alle 14.30. Gli iscritti al concorso dei Fantaveicoli e dei Gruppi mascherati sono 40, fra cui 32 in concorso (12 iscritti alla categoria “Fantaveicoli”, 12 in quella “Maxi fantaveicoli”, 7 nella categoria “Gruppi mascherati” e 1 in quella “Scuole”) e 8 fuori concorso. Al loro fianco, come da tradizione, marching-band, gruppi teatrali e figuranti su trampoli.

La sicurezza

Occhio di riguardo per la sicurezza: oggi e martedì 5 marzo, “Martedì grasso”, due ordinanze hanno istituto il divieto di vendita per asporto e somministrazione di qualsiasi tipo di bevande, anche analcoliche, in contenitori di vetro e lattine, il divieto d’ingresso con bottiglie, bicchieri di vetro e lattine, il divieto all’uso di spray al peperoncino, e la sorveglianza dell’area della manifestazione al fine di evitare che rifiuti atti ad offendere rimangano depositati a terra al di fuori degli appositi contenitori per rifiuti. Oggi, in particolare, le aree interessate dai divieti saranno via Fratelli Rosselli, viale Dante, piazzale Leonardo da Vinci, via Pacinotti, piazzale Michelangelo, via Mazzini, via Mameli, via Aldrovandi, via XX settembre, via Emilia (nel tratto fra via XX Settembre e via Vaini), vicolo Troni, piazza Gramsci e piazza Matteotti, dalle 13.30 alle 19. Inoltre, «tutto il percorso, dall’uscita dell’autodromo fino a piazza Matteotti, sarà completamente transennato», ricorda il Comune. «Non vi sono accessi obbligati. Vi saranno comunque specifici controlli, anche con metal detector, dei principali accessi al percorso della sfilata e al suo arrivo in piazza Matteotti, per far rispettare l’ordinanza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui