IMOLA. Una trentina di imolesi truffati, a fronte di investimenti anche di settantamila euro. Adiconsum è l’altra associazione dei consumatori che offre assistenza alle vittime della truffa nella vendita di diamanti che ha fatto finire sotto inchiesta cinque istituti di credito (Banco popolare di Milano-Cassa di risparmio di Imola, Banca Aletti, Intesa Sanpaolo, Mps e Unicrediti, ndr) e due società di vendita (Intermarket Diamond Businnes, di cui è stato dichiarato il fallimento, e Diamond Private Investment, ndr). In totale, dunque (con gli oltre 60 di Federconsumatori) sono quasi cento gli imolesi rimasti coinvolti nella truffa.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Argomenti:

30

altri

diamanti

imola

raggirati

truffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *