La festa dei vigili del fuoco di Imola piace a grandi e piccini

IMOLA. Festeggiamenti per Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, al distaccamento di via Manfredi, ieri mattina. Molti bambini, accompagnati dai propri genitori, hanno avuto l’opportunità di diventare pompieri per un giorno, indossando la divisa e il casco, curiosando fra le dotazioni delle autopompe, spegnendo piccoli incendi con l’assistenza dei “colleghi” più esperti, salendo sull’autoscala e calandosi con una teleferica a carrucola. Anche la prima cittadina Manuela Sangiorgi, dopo avere già fatto visita al comando provinciale il 4 dicembre -giornata in cui tradizionalmente si festeggia la santa- e ringraziato i Vigili del fuoco per il loro impegno nel corso dell’omaggio alla statua della Madonna sulla facciata del Palazzo comunale il pomeriggio della Festa dell’Immacolata, ha voluto essere presente e provare in prima persona. Sono più di 1.300 gli interventi di soccorso portati a termine dal distaccamento dei Vigili del fuoco di Imola solamente quest’anno.

La tradizione

Santa Barbara è la santa che rappresenta la capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità anche quando non c’è alcuna via di scampo. E’ particolarmente invocata come protettrice di tutte le persone che si trovano “in pericolo di morte improvvisa” (una allusione a quella del padre Dioscoro, secondo la leggenda della passione della santa, ndr), per questo la sua proiezione è stata estesa a tutti coloro che nel lavoro sono esposti a un pericolo di morte istantanea, come gli artificieri, gli artiglieri, i carpentieri, i minatori e -appunto- i Vigili del fuoco. «Fa più ardente della fiamma il sangue che scorre nelle vene», chiede la preghiera di intercessione a Dio attraverso Santa Barbara. «Un giorno senza rischio non è vissuto, poiché per noi credenti la morte è vita, è luce: nel terrore dei crolli, nel furore delle acque, nell’inferno dei roghi». Per poi concludersi con «La nostra vita è il fuoco, la nostra fede è Dio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui