Imola, l’assessore Roi si dimette. “Pago strategia d’urto, ma resto nel M5s”

IMOLA. Le voci sull’ipotesi di un passo indietro dell’assessore alla sicurezza hanno trovato conferma. Stamane infatti Ezio Roi ha rassegnato le proprie dimissioni. All’origine della scelta, i contrasti interni alla giunta per quella che il diretto interessato ha definito come “strategia d’urto”.

Roi infatti, come spiegato in conferenza stampa, aveva chiesto un maggiore impegno alle forze dell’ordine. Invito che non era piaciuto ai vertici delle istituzioni che, ha rimarcato l’ex assessore, “sono andati a lamentarsi dalla sindaca”. Ma nonostante lo strappo interno, Roi rimarrà nel movimento. “Resto, non sono in polemica con il M5s – ha ribadito -. La sindaca non ha condiviso la mia strategia di forte impatto, ne prendo atto. Non volevo essere la pietra dello scandalo”.

L’ex pretore di Imola ha spiegato che con la prima cittadina “c’erano idee diverse su come affrontare il problema della sicurezza in città e dal momento che, a mio modo di vedere, in situazioni simili è giusto che prevalga la volont del sindaco, credo fosse opportuno un passo indietro”. Una divisione sul metodo, dunque, e non sul merito della linea dell’amministrazione in materia di sicurezza, tiene a precisare l’ormai ex assessore, che oggi ha solo “confermato le dimissioni che avevo già presentato il 3 ottobre, e che in quell’occasione erano state respinte”.

Delega ad interim alla sindaca

A seguito delle dimissioni le deleghe passano ad interim alla prima cittadina, Manuela Sangiorgi che in una nota ringrazia Roi “per il lavoro svolto durante il proprio mandato”, e assicura che “le sue preventive dimissioni non spostano minimamente la nostra costante attenzione riguardo a una pianificazione di primaria importanza focalizzata, in primis, al contrasto della microcriminalità”. Sangiorgi garantisce, infine, che “la comunione d’intenti con le forze dell’ordine del nostro territorio è totale per l’applicazione di un percorso condiviso votato alla massima sicurezza e all’assoluta salvaguardia dei cittadini”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui