Nuovi aiuole, marciapiedi e panchine, nel 2019 il restyling dell’area della stazione di Imola

IMOLA. Serviranno 300mila euro per cambiare volto a viale Andrea Costa e a piazzale Marabini, il “biglietto da visita” della città per chi arriva in treno. La riqualificazione dell’area rientra tra i 4 milioni di euro che la giunta può prelevare dall’avanzo, grazie a una recente circolare del Governo per l’anno 2018. E proprio per questo non c’era da farsi sfuggire l’occasione, «anche perché va detto che non c’è la certezza per il 2019» sottolinea la sindaca Manuela Sangiorgi. I lavori con ogni probabilità partiranno dopo l’estate.

Riqualificazione smart

«Il viale della stazione riteniamo debba essere una “cartolina” per chi arriva a Imola. Ci dev’essere una riqualificazione urbana importante» è il pensiero della prima cittadina e della sua squadra. E per riuscire nell’intento si andrà ad intervenire in vari punti come l’illuminazione, gli arredi urbani (saranno sostituite tutte le panchine e le tettoie delle fermate degli autobus), la sistemazione delle aiuole e di tutti i marciapiedi, l’installazione di Led Wall (pannelli luminosi) dove dare a visitatori e cittadini le informazioni sulla città, eventi, eccellenze enogastronomiche, autodromo. Venendo all’area antistante la stazione, già oggetto di una riqualificazione della giunta precedente che introdusse il parcheggio per bici nei pressi dei binari (eliminando così il fenomeno della sosta selvaggia delle due ruote), la giunta guidata dalla Sangiorgi ha in mente di mettere a nuovo anche la zona Taxi. «Sostituiamo quella scatoletta di latta con qualcosa di più dignitoso, sia per i tassisti, sia esteticamente per la zona» non usa mezzi termini la sindaca, alle cui parole si aggancia l’assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Minorchio annunciando la realizzazione di un bagno pubblico.

Progettazioni più “leggere”

Da ultimo l’assessore Minorchio fa notare che questo pacchetto di interventi per il 2018, 10 progetti da realizzarsi con 4 milioni di avanzo di bilancio, vedrà un risparmio del 10% (400mila euro circa grazie) al nuovo disciplinare di Area Blu, che prevede ribassi nella progettazione. Tra i progetti in agenda, oltre alla riqualificazione di viale Andrea Costa, troviamo la realizzazione della ciclabile in via Resistenza (263mila euro), del parcheggio del campo sportivo di Pontesanto (430mila euro), impermeabilizzazione asilo nido Campanella (160mila euro), riqualificazione giardino Rambaldi con valorizzazione ingresso Musei civici (300mila euro), riqualificazione area bosco Rivazza per Bike Park (200mila euro), riqualificazione area verde centro sociale La Stalla per realizzare un nuovo Skatepark (234mila euro), manutenzioni strade urbane (530mila euro), manutenzioni strade del forese (480mila euro), segnaletica stradale (150mila euro), adeguamenti normativi PalaRuscello (1 milione e 40mila euro, di cui 500mila da contributo regionale), «anche in ottica del nuovo polo liceale che arriverà nell’area dell’attuale Ghini» fa notare la sindaca, ricordando che quella palestra sarà utilizzata da un migliaio di studenti circa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui