Imola, elude la sorveglianza per andare a vedere la partita di rugby, arrestato

IMOLA. Ha violato la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a cui era stato sottoposto per andare a vedere una partita di rugby a Castel San Pietro Terme e per questo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Imola. A finire in manette per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 33enne di Castel Guelfo. L’arresto e’ avvenuto domenica pomeriggio, quando una pattuglia dei Carabinieri, non trovando l’uomo a Castel Guelfo, ha avviato le ricerche con l’aiuto di altre pattuglie. Dopo pochissimo tempo è stato individuato, fanno sapere i militari, “sotto un gazebo del campo da rugby Casatorre di via Viara a Castel San Pietro Terme”, finendo in manette “non solo per aver violato la misura a cui era stato sottoposto, ma soprattutto per il possesso di una dose di hashish che aveva in tasca e di altra droga”, tra cui una decina di grammi di cocaina, e una bilancina elettronica di precisione che i militari gli hanno trovato in casa durante una perquisizione domiciliare. L’arresto è stato convalidato questa mattina dal giudice della Seconda sezione penale del Tribunale di Bologna, che ha condannato il 33enne a un anno o e quattro mesi di reclusione e a pagare, oltre alle spese processuali, 4.000 euro di multa. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui