Santo Stefano dedicato ai ragazzi con l’esibizione di 300 atleti

IMOLA. Sono stati 300 i giovani sportivi imolesi appartenenti a 11 società sportive del territorio i protagonisti ieri pomeriggio al Palaruggi del tradizionale appuntamento del “Santo Stefano dei ragazzi”, evento promosso da Uisp Faenza-Imola. La 47ª edizione della kermesse, che aveva come slogan “Ognuno è una stella”, ha messo in vetrina un ricco ventaglio di discipline per far conoscere al grande pubblico anche attività di nicchia: Imola Roller e Magic Imola per il pattinaggio artistico, Biancoverde per la ginnastica artistica, Takeshi e Accademia Kung Fu per le arti marziali, Indipendance, Gamma Club e Dance Revolution per la danza, Ufi Imola per il frisbee e l’Us Lotta per la lotta greco-romana, il Grappling e l’Mma (Mixed martial arts).

Le giovani “stelline” locali hanno condiviso il parterre del Palaruggi con i campioni europei di pattinaggio artistico Sharon Giannini e Matteo Rizzo. Non sono mancate poi le esibizioni dei campioni imolesi che fin da piccoli hanno partecipato al “Santo Stefano dei ragazzi” e che oggi vantano piazzamenti assoluti nelle maggiori competizioni internazionali: Pietro Marcatilli, le coppie Zardi-Piazzi e Colucci-Rapushi, oltre alla premiata ditta dei fratelli Andrea e Mirco Minguzzi.

Non ci si è dimenticati infine della solidarietà: la manifestazione ha ospitato i rappresentanti del presidio imolese di Libera associazione e numeri contro le mafie ed il Gruppo clown della Croce di Rossa di Imola Compagnie delle Spugne.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui