Basket, denunciati sette tifosi dell’Andrea Costa

IMOLA. Sono scattate le denunce per i tifosi identificati al termine della partita di basket Imola-Trieste che si è svolta al Pala Ruggi il 29 dicembre scorso nella quale gli animi si erano scaldati un po’ troppo.

Sono sette i tifosi dell’Andrea Costa, la squadra cittadini che milita in serie A2, denunciati dalla polizia per i disordini durante la partita di campionato giocata in casa contro l’Alma Trieste.

I tifosi sono stati denunciati per minaccia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che di lancio di materiale pericoloso e possesso di oggetti pirotecnici. In pratica durante durante l’intervallo della partita, i tifosi biancorossi avrebbero cercato più volte di raggiungere i rivali ospiti brandendo cinghie, arrivando a contatto anche con la Polizia, con atteggiamenti ritenuti dalle forze dell’ordine provocatori e oltraggiosi nei confronti degli agenti.

L’agitazione sugli spalti (e anche in campo con l’espulsione del tecnico dell’Andrea Costa e di un giocatore) era proseguita anche a fine partita. I tifosi di Trieste, ai quali si era aggregata come già avvenuto in passato una frangia di supporters forlivesi per un gemellaggio radicato nel tempo, uscirono infatti scortati dalle forze dell’ordine dal Ruggi solo alle 23.45, dopo che proprio la Polizia e alcuni ultras di casa erano venuti a contatto in prossimità del settore ospite.

Del fascicolo se ne occupa il procuratore aggiunto Valter Giovannini, responsabile del gruppo “Sicurezza e ordine pubblico” della Procura di Bologna. Non è escluso che alcuni tifosi biancorossi vengano colpiti dal provvedimento Daspo nei prossimi giorni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui