Riscaldamento, bollette alle stelle a Rimini. La protesta: fuga di massa da Sgr

RIMINI. Sono già mille. Tutte persone che in questi giorni scartano la bolletta del gas e quasi ci restano secche: centinaia e centinaia di euro, anche 1.500. È vero che è il riscaldamento di dicembre e gennaio, i mesi più freddi, ma rispetto “all’altra volta” l’aumento è stratosferico. È nata una pagina Facebook di “arrabbiati” e in due giorni è oramai a quota mille. Chi amministra chiama in causa il gestore, Sgr Servizi. È già stato chiesto un incontro per fare chiarezza, si invocano equità, tassazione equilibrata e non superiore al consumo. Diversamente? «Siamo tutti pronti a strappare il contratto con Sgr. Singolarmente non facciamo paura, ma la disdetta di massa certamente sì».

Tutti i dettagli sul Corriere Romagna in edicola. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui