CASTEL SAN PIETRO. L’hanno sorpreso in casa con 24 grammi di cocaina di alta qualità, ma soprattutto una “montagna” di soldi in contanti: ben 59mila euro. I carabinieri di Dozza hanno arrestato un autotrasportatore romeno di 47 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un’operazione antidroga, per stroncare il traffico di cocaina lungo la via Emilia, i militari hanno fatto irruzione nella casa dell’uomo a Castel San Pietro. Un blitz effettuato con l’ausilio dei carabinieri di Castel San Pietro Terme e del Nucleo cinofili del comando provinciale carabinieri di Bologna.

Nell’abitazione del camionista sono stati trovati 24 grammi di cocaina, una bilancia di precisione, materiale adatto al confezionamento della droga e ben 59mila euro in contanti. L’autotrasportatore ha tentato di giustificarsi in qualche modo, ma non ci è riuscito e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato portato nel carcere di Bologna. La cocaina sequestrata è stata quindi analizzata dai tecnici del Laboratorio analisi sostanze stupefacenti (Lass) del Comando provinciale dei carabinieri di Bologna. Si è così scoperto che il principio attivo della “coca” è pari al 71 per cento: dunque sostanza di “prima scelta” probabilmente destinata a un mercato d’élite. Cocaina che potrebbe essere arrivata in Italia direttamente dal produttore al trafficante, senza subire variazioni chimiche. Sono in corso ulteriori indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Imola.

Argomenti:

arresto

carabinieri

castel san pietro

dozza

droga

imola

soldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *