Cesena, per il caso Teverini il marito condannato a 20 anni

CESENA. Per la scomparsa di Manuela Teverini il marito Costante Alessandri è stato condannato a 20 anni. Questa la sentenza emessa poco fa nei confronti dell’uomo per il quale il sostituto procuratore Filippo Santangelo aveva chiesto l’ergastolo. Alessandri, giudicato con rito abbreviato, è stato quindi ritenuto colpevole della morte della moglie sparita nel nulla nell’aprile del 2000 a Capannaguzzo, nel Cesenate. Per l’accusa il movente sarebbe stato economico. Per l’uxoridicio e l’occultamento di cadavere l’uomo era già stato arrestato nel 2002, ma dopo poco più di un mese le accuse caddero. Nel 2016 la riapertura dell’indagine. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui