“Mamma, vengo e ti prendo a bottigliate”. Dalla Francia a Riccione per picchiarla

RICCIONE. Dopo un’accesa lite al telefono il figlio, un 45enne riccionese che da tempo vive in Francia, ha minacciato la madre di raggiungerla in Romagna per spaccarle una bottiglia in testa. Per quanto incredibile possa sembrare ha mantenuto fede ai suoi propositi. Una volta chiusa la conversazione è, infatti, salito a bordo del primo treno in partenza per l’Italia e, una volta a casa dei genitori e al primo faccia a faccia, ha davvero afferrato una bottiglia di prosecco e con quella ha colpito la madre. La donna è riuscita a parare la prima “botta” frapponendo il braccio (ha riportato una lesione al polso), ma poi una volta a terra è stata raggiunta da una seconda bottigliata alla testa ed è rimasta tramortita. La bottiglia, dal vetro molto spesso, non è andata in frantumi, ma a quel punto l’uomo non ha infierito. Processato e condannato a 3 anni

Tutti i dettagli nel Corriere Romagna in edicola. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui