Forlì, donne nel mirino: nei guai tre uomini violenti

FORLI’. Uomini violenti, in meno di due giorni scattano tre provvedimenti cautelari richiesti dal sostituto procuratore Filippo Santangelo in seguito alle indagini della squadra mobile della questura. Il primo provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ad una distanza di almeno 500 metri è stato notificato ad un ragazzo italiano di anni 32 che da diversi mesi (almeno quelli accertati) maltrattava la madre convivente. Il ragazzo dal maggio di quest’anno aveva sistematicamente sottoposto la donna a violenze fisiche e verbali, picchiandola con calci e pugni. La donna fino allo scorso maggio non aveva mai denunciato. Quando l’ha fatto è stata subito sistemata in una struttura protetta con l’aiuto del centro donna di Forlì. Il secondo provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento ad una distanza di almeno 500 metri è stato notificato ad un uomo italiano, classe ’70, accusato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della sua convivente e della figlia della donna con l’aggravante di aver commesso i fatti alla presenza del figlio minorenne. Il terzo ed ultimo provvedimento di divieto di avvicinamento e di comunicazione è stato notificato ad un uomo italiano di anni 47 responsabile dei reati di violenza privata e lesioni nei confronti della sua ex convivente. L’episodio risale allo scorso novembre quando in pieno centro cittadino l’uomo dopo aver aggredito la sua ex compagna la raggiungeva all’interno di un’autovettura dove si era rifugiata e strattonandola l’aveva fatta cadere rovinosamente a terra procurandole lesioni guaribili in 10 giorni. Il tutto accadeva dinanzi a numerosi passanti. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui