Il Carroccio chiede che i nonni possano salire in cattedra per “insegnare la storia, le tradizioni e il dialetto romagnolo”. La proposta del gruppo Lega Nord in Regione in un ordine del giorno collegato al Bilancio, a prima firma del consigliere Matteo Rancan, che impegna la Giunta a prevedere le risorse necessarie per l’insegnamento del dialetto e delle tradizioni locali nelle scuole primarie. “Un modo per non perdere le nostre tradizioni, favorire l’invecchiamento attivo e lo scambio intergenerazionale”.

Argomenti:

chiede

dialetto

insegnanti

LEGA

nonni

primarie

romagna

scuole

storia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *