Torna “Imola a Natale”: festa grande in tutta la città

IMOLA. Albero eco-chic e orsacchiotto gigante in piazza Matteotti, nuove luminarie, Imola Christmas Village fra piazza Matteotti e piazza Gramsci. Senza dimenticare la già annunciata sosta gratuita nei parcheggi a sbarre Ortomercato (viale Zappi), della palestra “Cavina”, Ragazzi del ’99 (viale Rivalta), di via Guerrazzi e di via Aspromonte da sabato 1° dicembre al 6 gennaio (tutti i giorni, dalle 17.30).

Sono le novità che saltano agli occhi dell’edizione 2018 di Imola a Natale, sempre ricca di appuntamenti per tutte le età e per tutti i gusti. Inaugurazione ufficiale l’1 dicembre in piazza Matteotti alle 17.30, con la benedizione del presepe, l’accensione dell’albero e delle luminarie, e l’esibizione dei cori Vocachildren e Santiago’s

Imola Christmas Village

Nasce da una proposta di un gruppo di operatori commerciali di Imola, che si sono autotassati per vivacizzare le piazze del centro storico, Imola Christmas Village: una dozzina di aziende cittadine e del territorio proporranno oggettistica, dolci di Natale e tante idee per i regali (piazza Matteotti, 1, 2, 22 e 23 dicembre – piazza Gramsci 8, 9, 15 e 16 dicembre).

Appuntamenti tradizionali

Non mancheranno Imolavideonatale, le videoproiezioni architetturali sulla facciata del Palazzo comunale (dal 1° dicembre), il Trenino lillipuziano, addobbato e carico di luci che porta a spasso i bambini per le vie del centro storico (domenica 2 e domenica 9 dicembre, con partenza da piazza Matteotti), e Imola on Ice, la pista del ghiaccio in piazza Caduti per la libertà (da venerdì 7).

Ma anche la sedicesima edizione di Accadde a Betlemme, la rappresentazione vivente della Natività interpretata da tutti gli alunni delle scuole “San Giovanni Bosco” (domenica 16); la settima edizione dell’esposizione di presepi al convento dell’Osservanza (da sabato 22 dicembre), e Natale zero pare al Mercato ortofrutticolo (martedì 25, mercoledì 26, sabato 29, domenica 30 e lunedì 31 dicembre).

Gioia

«Una gioiosa atmosfera festiva che collima con la volontà del nuovo corso amministrativo di ammodernare e rendere ancora più bello l’impatto scenico della nostra città – commenta la prima cittadina Manuela Sangiorgi –. Una collettiva comunione d’intenti perché il Natale è soprattutto un momento di serenità, speranza, solidarietà e condivisione».

La speranza è quella di «donare a tutti un sorriso dimenticando per un istante i ritmi e le difficoltà quotidiane – conclude Sangiorgi – attraverso quei genuini esercizi che sono il battito del cuore e le emozioni».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui