Ora tifiamo per lo sport femminile

Le ragazze azzurre si arrendono alla Serbia (3-2) nella finale dei mondiali di pallavolo. Smaltito il pizzico di delusione, iniziamo a riflettere sulle reali condizioni dello sport femminile in Italia. Una per tutte: non esiste il professionismo. In Italia, per il Coni, lo sport femminile è solo dilettantistico: i contratti non prevedono stipendi ma rimborsi spese, non sono previsti contributi pensionistici o tutele in caso di malattie o maternità, solo per citare alcuni svantaggi per le donne che di fatto fanno dello sport il loro lavoro. Dopo il tifo per le ragazze in finale, facciamo il tifo soprattutto affinché tutto lo sport femminile ottenga la dignità che merita. O almeno la parità con i colleghi maschi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui