Investì e uccise Nicky Hayden, condannato a un anno l’automobilista

RIMINI. Il giudice Vinicio Cantarini ha condannato a un anno (pena sospesa) questa mattina l’automobilista 31enne di Morciano che il 17 maggio del 2017 travolse alla guida di una Peugeot 206 il campione del mondo MotoGp del 2006 Nicky Hayden. Quel giorno il motociclista americano era in sella a una bici da corsa quando in via Ca’ Raffaelli, a poche centinaia di metri in linea d’aria dall’autodromo di Misano, fu investito dall’auto. Lo trasportarono d’urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena in condizioni disperate. Morì dopo cinque giorni di agonia. Il processo si è celebrato con la formula del rito abbreviato. L’imputato non era presente in aula. Dei familiari di Hayden si era costituita parte civile solo la sorella Jennifer Rose che però non ha accettato il rito abbreviato ed è uscita così dal processo (intraprenderà la via della causa civile). Il pubblico ministero Paolo Gengarelli aveva chiesto una condanna a un anno e due mesi. Il giudice ha anche disposto la revoca della patente di guida. Tra 90 giorni le motivazioni della sentenza. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui