SANTARCANGELO. «La bomba ritrovata in un cantiere di zona Bornaccino e la procedura per farla brillare comporta organizzare l’evacuazione di oltre 7.000 santarcangiolesi per domenica 29 luglio. Saranno presto comunicate le modalità, gli orari e il centro operativo. Sarà importante essere una comunità responsabile per questo piccolo ma raro evento…». Con questo post su Facebook l’assessore di Santarcangelo Filippo Sacchetti ha annunciato il ritrovamento di un ordigno bellico che verrà fatto brillare appunto fra due settimane. A coordinare le operazioni è la Prefettura che sta ultimando i dettagli compresa la definizione esatta della “zona rossa” che sicuramente comprenderà la zona del Bornaccino, ma non solo. L’ordigno risale alla seconda guerra mondiale ed è di dimensioni considerevoli; è stato ritrovato durante dei lavori nella zona artigianale lungo la strada di Gronda dove si stanno costruendo dei capannoni. I settemila santarcangiolesi dovranno lasciare le abitazioni dalle prime ore della mattina e la zona sarà ovviamente off limits fino alla rimozione ed eventuale brillamento sul posto.

Argomenti:

bomba

evacuazione

ordigno

romagna

santarcangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *