NOVAFELTRIA. Danno i primi frutti i servizi disposti dalla Compagnia Carabinieri per l’individuazione di persone pericolose e spacciatori sui mezzi pubblici provenienti o in partenza per la Riviera. Ieri, nel tardo pomeriggio, uno spacciatore diretto a Novafeltria, dovere avere notato i carabinieri della locale stazione – diretti dal luogotenente Giancarlo Giuliani e fermi al terminal al centro di Novafeltria – si è spaventato, pensando ad una “trappola” o semplicemente non “reggendo” il timore di essere perquisito ed arrestato, ha abbandonato un etto di marijuana, per poi dileguarsi mescolato agli ignari viaggiatori.

La scoperta

I militari che effettuavano, a campione, delle ispezioni sui mezzi fermi al capolinea hanno rinvenuto così due involucri di cellophane con la marijuana all’interno, tra lo stupore degli autisti e cittadini presenti. Ora i carabinieri stanno indagando per individuare l’ignoto spacciatore, mentre proseguiranno questo genere di servizi preventivi, utili sia per garantire la pubblica sicurezza ai cittadini, sia per reprimere l’attività dei criminali che si servono dei mezzi pubblici per destare meno sospetto, pensando di riuscire ad evitare i controlli.

Argomenti:

carabinieri

droga

marijuana

novafeltria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *