RIMINI. Quando ha saputo che sua moglie aveva l’intenzione di iscriversi all’università e di volersi integrare con la cultura occidentale ha perso la testa. Ha cominciato a picchiarla e ad aggredirla anche di fronte al figlio minorenne. E’ finito così in manette, al seguito di un’indagine della polizia, un uomo del Bangladesh di 31 anni. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. I poliziotti hanno accertato che più volte nel tempo aveva maltrattato e umiliato la moglie. Al culmine di una lite l’aveva anche colpita con un piatto in testa causandone lesioni poi curate al pronto soccorso. 

Argomenti:

arrestato

bangladesh

moglie

picchiata

rimini

università

violenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *