RIMINI. In un periodo in cui la figura femminile sembra essere troppo spesso soggetta a violenze, intimidazioni e pericoli, sapersi difendere è diventata una priorità se non una necessità per molte donne. É per questo che la Casa delle donne del Comune di Rimini insieme all’associazione antiviolenza Rompi il silenzio, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato e Municipale, al centro sportivo italiano e Asd “La Pedivella” ha organizzato un corso di autodifesa dedicato alle donne che ha contato 30 partecipanti.

Tanti enti diversi che hanno collaborato per un fine comune: istruire le donne a difendere la loro incolumità. Nel totale delle 10 lezioni, che si sono concluse in settimana, 2 sono state dedicate alla teoria e 8 alla pratica: le prime tenute dalle operatrici del centro Rompi il silenzio e le seconde sotto la guida degli istruttori del Corpo dei Carabinieri, della Polizia di Stato e Municipale.

 

Argomenti:

corso

rimini

rompi il silenzio

violenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *