L’ex infermiera condannata all’ergastolo

RAVENNA. Condannata all’ergastolo. Dopo un intero pomeriggio di camera di consiglio gli otto giudici della Corte d’Assise (sei quelli popolari e due i togati: il presidente Corrado Scharetti e il giudice a latere Andrea Galanti) sono rientrati in aula poco dopo le 20 con la sentenza a carico di Daniela Poggiali. L’ex infermiera era accusata di omicidio volontario per la morte di Rosa Calderoni, la paziente ricoverata all’ospedale Umberto I di Lugo e deceduta, secondo la ricostruzione, per una dose di potassio iniettata nell’agocannula della flebo. I giudici hanno quindi deciso per l’ergastolo. In fase processuale le parti civili e l’Ausl avevano chiesto complessivamente due milioni di euro di danni alla Poggiali.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui