Ucciso cooperante romagnolo, rivendicazione dell’Isis

DACCA. Il cooperante Cesare Tavella, 51 anni, di Casola Valsenio (Ravenna), è stato ucciso durante un agguato a colpi di arma da fuoco mentre faceva jogging per le vie di Dacca attorno alle 19 di oggi ora locale. Secondo alcune testimonianze i killer, giunti sul posto in moto, hanno sparato almeno tre colpi di arma da fuoco contro l’italiano e poi sono scappati, lasciandolo morto per strada. Poche ore dopo è giunta la rivendicazione dell’Isis sulla quale il ministero degli Esteri italiano sta facendo verifiche sull’attendibilità. 

Tavella, veterinario, era project manager per una ong olandese (Icco Cooperation) impegnata sul fronte della sicurezza alimentare e dello sviluppo rurale. E proprio questo secondo settore era quello in cui Tavella era esperto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui