di LUCIA PACI

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO. Colpo da oltre 50mila euro all’Arpa pubblicità di San Giovanni. L’azienda, che si trova in via Case Nuove, nella zona artigianale, è stata presa di mira dai ladri nella notte tra domenica e lunedì.

I balordi hanno fatto razzia di attrezzature, utilizzate per montare le insegne pubblicitarie, oltre ai computer. E per portare via il tutto hanno rubato anche uno dei furgoni di servizio. «Siamo ancora molto scossi – commenta uno dei titolari -. Oltre alla delusione c’è l’angoscia per quello che è successo, come quando i ladri ti entrano in casa e ti lasciano ovunque fango e sporcizia». Ad accorgersi del furto è stato uno dei soci dell’azienda. «Doveva svolgere dei lavori a Milano – spiega il collega – ed è arrivato alla sede della ditta verso le 5 del mattino di lunedì. Si è subito accorto che dal piazzale mancava il furgone tanto che in un primo momento si è arrabbiato perché pensava che qualcuno lo avesse preso senza avvisarlo. Invece, avvicinandosi all’ingresso, ha scoperto che la porta era aperta, forzata con ogni probabilità con un piede di porco. Anche il cancello che circonda lo stabilimento è stato aperto». Oltre alle attrezzature conservate in magazzino i ladri hanno fatto il giro degli uffici e hanno portato via i computer. «È stato un danno pesante – aggiunge il titolare – abbiamo stimato che tra tutto ammonta ad oltre 50mila euro. All’interno dello stabilimento hanno messo tutto sottosopra: i cassetti erano aperti e c’erano carte e scatole sparse ovunque. Ma i danni sulla struttura sono stati limitati se paragonati a quello che hanno portato via. In fretta e furia abbiamo dovuto ricomprare tutto perché bisogna continuare a lavorare. Senza contare il danno psicologico». Arpa pubblicità ha lanciato anche un appello su Facebook con la foto e il numero di targa del furgone rubato, un Ford Transit di colore grigio metallizzato, con l’auspicio che qualcuno lo veda in giro e lo segnali alle forze dell’ordine. I titolari hanno sporto denuncia ai carabinieri. Ultimamente a San Giovanni in Marignano sono stati segnalati diversi furti. È di poche sere fa, ad esempio, il colpo alla stazione di servizio Q8 sulla Provinciale 121. Con un escavatore, i malviventi hanno sradicato la colonnina del self-service per potare via i soldi all’interno. Prima di agire avevano oscurato le telecamere con lo spray.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *