Per stemperare gli animi dopo il far west alla fine del derby di calcio, Forlì tende la mano alla pacificazione richiesta dagli amministratori di Cesena. Il Sindaco Davide Drei e l’Assessora allo Sport Sara Samorì hanno inviato ai colleghi cesenati Paolo Lucchi e Christian Castorri una lettera in cui raccolgono l’invito ad un incontro per la distensione.

“Caro Paolo, caro Christian – scrivono Drei e Samorì – i fatti che si sono verificati ieri sera allo Stadio Morgagni di Forlì hanno lasciato profondamente amareggiata la nostra comunità. E’ inaccettabile che questioni di gioco possano determinare situazioni gravi e spiacevoli come quelle a cui abbiamo assistito ed è necessario rendere evidente che non possono esistere motivi di giustificazione di alcun tipo per reazioni fuori controllo, soprattutto da parte di realtà che fondano la propria missione sui valori di sportività, educazione, fair play e rispetto delle regole, ponendosi come modello di riferimento per i giovani.

Sulla base di questa riflessione siamo infatti a raccogliere con convinzione il Vostro invito a realizzare un incontro orientato alla distensione, ai chiarimenti e alle doverose scuse, quale passaggio inevitabile per ribadire l’amicizia fra le squadre e le tifoserie in modo inequivocabile.

Sarà pertanto mia cura promuovere un incontro presso la Residenza Comunale di Forlì, invitando il Comune di Cesena, i Presidenti del Forlì F.C. e dell’A.C. Cesena, per ribadire in modo pubblico la vicinanza e l’amicizia fra le nostre città. Un cordiale saluto”.

Argomenti:

cesena calcio

davide drei

derby

forlì calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *