FORLÌ. Ottanta anni sono un bel traguardo anche per un esercizio pubblico. Per questo il sindaco Davide Drei ha voluto celebrare il compleanno del “Bar Roma” consegnando una pergamena a Biancarosa Ciani, titolare dello storico caffè che venne aperto dai suoi genitori, in via Bonatti. Un lungo periodo, ricordato con una targa di riconoscimento e un omaggio artistico. Le origini del locale risalgono al 1939 quando i genitori della signora Ciani, Mario e Dina, aprirono l’attività nel cuore della città, proprio a fianco al monumentale Palazzo delle Poste da poco costruito.

Testimone del tempo

Oltre che conosciuto quale punto di ritrovo e per l’attività di esercizio pubblico fra colazioni, spuntini e caffé, il “Bar Roma” ha acquisito i galloni di vero e proprio testimone del tempo perché l’edificio che lo ospita porta ancora oggi i segni del terribile bombardamento avvenuto il 25 agosto 1944. Proprio in quella drammatica circostanza perse la vita una delle figlie della famiglia Ciani che morì a soli 10 anni mentre, insieme alla mamma, cercava di raggiungere il rifugio nel campanile di San Mercuriale. Terminato il conflitto, il locale riprese le attività e dal 1977 è gestito da Biancarosa che continua a lavorare con grande passione. In ottant’anni il Caffè ha visto scorrere, davanti ai propri tavoli e alla vetrina gran parte degli eventi che hanno caratterizzato la storia di Forlì, dalle visite dei presidenti della Repubblica a quella di Papa Giovanni Paolo II, dalle grandi manifestazioni ospitate in piazza fino al passaggio inaspettato di personaggi dello spettacolo e della musica. E poi soprattutto tanti, tantissimi forlivesi e ospiti giunti nel “Cittadone” per i mercati ambulanti e, più di recente, attirate dalle attività culturali. Il sindaco Drei ha voluto rivolgere un’espressione di gratitudine e di affetto alla signora Biancarosa per la dedizione professionale e l’attaccamento alla città, ringraziandola per il servizio offerto da lei e dai suoi genitori in questi 80 anni.

Argomenti:

Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *