A Forlì il pass gravidanza piace sempre più alle famiglie

FORLÌ. Prende sempre più piede a Forlì il pass “gravidanza e neogenitorialità” per permettere a gestanti e neo genitori di conciliare lavoro e cura dei bambini. Dal 2016, infatti, ne sono stati rilasciati 676 (di cui oltre 280 tuttora in corso di validità) e le richieste aumentano di anno in anno confermando che il pass effettivamente agevola la vita quotidiana dei genitori dei piccolissimi forlivesi. Se si osserva il 2018, in particolare, si può notare che quasi il 40% degli aventi diritto lo ha richiesto.

Questo speciale permesso è dedicato alle donne in gravidanza (dal 7°mese) e ai genitori con figli 0/12 mesi, residenti nel Comune di Forlì e in possesso di patente di cat.B (o superiore) in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso. Può essere esteso ai genitori adottivi e famiglie affidatarie con un bambino/a in affido/adozione che presentino le stesse caratteristiche (bambini in età 0/12 mesi). Il pass è gratuito, viene rilasciato per un massimo di 15 mesi e permette la sosta su tutte le righe blu e accesso alla Ztl in orario 0-24. Per il Comune è un mancato introito sostenibile; per i genitori rappresenta un risparmio e un incentivo a godere di più del centro storico con passeggini e carrozzine, una scelta che risulta essere certamente gradita e funzionale (peraltro fruibile da entrambi i genitori, per condividere impegni e responsabilità). Info: www.comune.,forli.fc.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui