Eredità contesa a Mogadiscio, a Forlì scontro in aula tra fratellastri

FORLÌ. Fratellastri a processi per la vendita di un prezioso terreno a Mogadiscio, in Somalia, lasciato in eredità dal padre. Una delle eredi ha accusato quattro parenti di appropriazione indebita perché avrebbero venduto quel terreno di oltre 15mila metri quadrati a una cifra pari a 1,2 milioni di dollari, alla stessa persona con la quale la denunciante si stava accordando per una cessione a 4 milioni di dollari, una cifra ben più alta di quella che sarebbe poi avvenuta. Anche se la sorellastra accusa i parenti di aver realmente venduto a una cifra superiore e di averla tenuto all’oscuro di tutto per non dividere quel guadagno.

Tutti i dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui