Forlì, multato con l’autovelox in moto, incolpa la cognata malata

FORLI’. Pizzicato dall’autovelox mentre sfrecciava su una moto a 100 all’ora, ha cercato di “incolpare” per la decurtazione dei punti e per la sospensione della patente di guida una cognata che però già da tempo non era più abilitata alla guida a causa di una grave malattia. Per questo un 60enne è stato denunciato dalla Polizia locale di Forlì con le ipotesi di reato di falsità ideologica. L’uomo era stato ripreso da un autovelox in sella a una moto di grossa cilindrata, ma alla contestazione della Polizia Locale aveva dichiarato i dati della parente. Un controllo degli agenti ha però smascherato l’inganno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui