Omicidio del pastore nel Forlivese, annullata la sentenza di appello

MODIGLIANA. La Cassazione ha annullato la sentenza di condanna all’ergastolo per il 50enne Mihai Cozma, accusato dell’omicidio del 58enne connazionale Vasile Gabar, il pastore trucidato il 14 giugno 2010 sulle colline di Modigliana. Cozma era stato condannato sia in primo grado sia nell’Appello, ma secondo i massimi giudici il procedimento deve tornare davanti ai giudici di secondo grado, accogliendo il ricorso dell’avvocato difensore Francesco Olivieri, del Foro di Roma. Ma anche il procuratore generale aveva dato parere positivo all’accoglimento del ricorso. Un colpo di scena per la vicenda dell’omicidio del 2010 che ha visto già condannato con rito abbreviato il 29enne Catalin Balaban a 30 anni di carcere per la stessa vicenda. 

I dettagli nell’edizione del Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui