FORLI’. Nell’ambito dei controlli rientranti nell’operazione “Prevenzione Periferie Sicure” disposta dal Comando provinciale dei carabinieri di Forlì-Cesena, tra le varie attività i militari della stazione dell’Arma di Ronco unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Forlì hanno effettuato un’ispezione in un night riscontrando la presenza di due ragazze che lavoravano senza il permesso di soggiorno valido per svolgere l’attività lavorativa subordinata; per questo il titolare del locale, un 43enne albanese, è stato denunciato in stato di libertà. Contestualmente è stata accertata l’ulteriore presenza di dodici ragazze assunte “in nero”, adottando a carico del night il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale; altresì venivano rinvenute all’interno del locale delle telecamere a circuito chiuso istallate per il controllo a distanza delle ragazze dipendenti, senza che il titolare avesse ottenuto la prevista autorizzazione dall’Ispettorato territoriale del lavoro. Elevate sanzioni amministrative per oltre 36mila euro e ammende per oltre 1.500. 

Argomenti:

Forlì

nero

sanzione

telecamere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *