FORLI’. Mostre, convegni, una marcia, un musical e persino l’intitolazione di un istituto comprensivo scolastico: è molto ricco ed intenso il calendario di eventi, dal 30 settembre al 7 ottobre, ideato dal Comitato per la Lotta contro la Fame nel Mondo, in collaborazione con altri enti ed istituzioni locali, per ricordare Annalena Tonelli a 15 anni dal suo brutale omicidio in Somaliland.

Tenda in piazza

Il primo appuntamento di “Annalena Tonelli, il Dialogo si fa azione… e andò a vivere con loro”, è previsto domenica 30 alle 10 in piazza Saffi, con l’inaugurazione della “Tenda dell’Incontro” e della mostra con i lavori eseguiti da scuole, associazioni e da “Il Femminile” della casa circondariale di Forlì, che hanno aderito al progetto “Annalena donna libera”. La tenda, contenitore per momenti di festa insieme, con musica, animazione e buffet, rimarrà aperta sino al 7 ottobre. Sempre il 30, alle 11.30, nel chiostro di San Mercuriale, apertura della mostra fotografica “Per Amore” promossa dall’Agenzia Onu per i rifugiati): si tratta di “Scatti d’Amore dal mondo”, che raccontano come essere vicini ai più indifesi.

Il giorno del ricordo

Venerdì 5 ottobre eventi a ciclo continuo. Alle 9.30 alla scuola “Alighieri” in via Della Grata intitolazione ad Annalena Tonelli dell’Istituto Comprensivo 4; alle 17.30, nel Palazzo della Provincia in piazza Morgagni, la mostra “L’invisibile monumento” a cura dell’associazione SvagArte di Forlì, aperta fino al 5 novembre. Alle 20.30, con partenza dai Musei San Domenico e arrivo in piazza Saffi, inedita marcia in ricordo di Annalena: durante il cammino saranno toccati alcuni dei luoghi cari alla martire nei suoi anni d’impegno forlivese, con lettura dei suoi testi e deposizione di segni di pace. Alle 21.15, in San Mercuriale “Il deserto fiorirà”, veglia di preghiera presieduta dal vescovo monsignor Livio Corazza. Sabato 6 dalle 9 alle 18.30 e domenica 7 dalle 9 alle 12.45 al Campus universitario convegno su “Annalena e l’amore che ha ispirato le sue azioni”. Nelle due giornate si avvicenderanno quanti hanno lavorato con lei in tempi e luoghi diversi, fra cui Roberto Gimelli, don Sergio Sala, Andrea Riccardi della Comunità di Sant’Egidio di Roma e l’arcivescovo di Bologna monsignor Matteo Zuppi. Sabato 6 alle 21 e domenica 7 alle 16.30 al teatro “Fabbri” andrà in scena lo spettacolo inedito di teatro-musicale “Il fiore del Deserto – Annalena, una via di speranza e amore”. Scritto, diretto e interpretato dalla compagnia forlivese “Quelli della Via”, è già andata in scena in forma ridotta a Roma nella notte bianca dell’11 agosto scorso. Biglietti disponibili a 5 euro a: Libreria del Duomo, Equamente-Altromercato, La Fiasca, Centro Buon Pastore Caritas e Comitato per la Lotta contro la fame nel mondo. Sempre Domenica 7, alle 11.45 in Cattedrale, messa in suffragio presieduta dal vescovo di Gibuti monsignor Giorgio Bertin.

Argomenti:

eventi

Forlì

ricordo

uccisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *