Suini castrati senza anestesia in allevamenti lager nel Forlivese

SANTA SOFIA. Due allevamenti di suini con gli animali lasciati senza acqua e ammassati nei box con anche quelli malati. E le vasche per la raccolta dei reflui sprovviste dei requisiti di legge. Li hanno scoperti in provincia di Forlì-Cesena i Carabinieri Forestali di Santa Sofia insieme al servizio veterinario della Ausl Romagna. Numerose appunto le violazioni accertate alle normative sul benessere dei suini e la gestione dei reflui zootecnici. Alcuni esemplari di maschi adulti presentavano ferite sul posteriore ed evidenti gonfiori, in quanto sottoposti a astrazione chirurgica senza trattamento anestetico con notevoli sofferenze inflitte agli animali. Al termine dei controlli gli animali sono stati sottoposti a sequestro penale e un veterinario responsabile del benessere degli animali in allevamento è stato deferito all’autorità giudiziaria per l’ipotesi di maltrattamento di animali. Altri soggetti sono sottoposti a indagini e sono inoltre state elevate sanzioni per circa 16.000 euro. Sono state inoltre eseguite alcune perquisizioni in allevamenti e studi veterinari disposte dalla Procura della Repubblica di Forlì.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui