FORLI’. La Polizia di Stato ed in particolare la Squadra Mobile di Forli unitamente al Commissariato di Cesena, ha concluso un’articolata attività d’indagine avviatasi verso la fine dello scorso marzo relativa a furti di armi comuni da sparo ad opera di due cittadini italian. In particolare a partire dalla fine di marzo e sino alla fine di aprile, un 41enne, approfittando della sua posizione lavorativa quale addetto al ritiro e alla consegna di pacchi per una ditta di spedizioni di Cesena, s’impossessava furtivamente di 5 armi comuni da sparo che venivano consegnate da un’armeria di Forlì e destinate ad altre identiche attività commerciali sul territorio italiano. I proprietari dell’armeria forlivese e della ditta di spedizioni cesenate sporgevano immediatamente denuncia una volta venuti a conoscenza della mancata consegna delle armi in questione. Venivano cosi avviate le attività d’indagine che permettevano di acquisire inconfutabili elementi a riprova della condotta delittuosa del dipendente, ma permettevano altresì di far luce sulla complicità di un suo amico di 23 anni il quale, in alcuni dei furti accaduti, si trovava a bordo del mezzo della ditta di spedizioni, indossandone anche l’abbigliamento da lavoro ma senza averne alcun titolo. Il tutto all’insaputa dei responsabili della ditta di spedizioni.

Argomenti:

ARMI

cesena

Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *