Fulgor Libertas, Boccio e Chirisi a giudizio

FORLI’. Il giudice per le indagini preliminari Monica Galassi ha rinviato a giudizio questa mattina Massimiliano Boccio e la moglie Mirela Mihaela Chiris con le accuse di truffa aggravata, aumento fittizio di capitale, insolvenza fraudolenta, false comunicazioni sociali e falsa perizia in concorso, reati legati al fallimento della Fulgor Libertas Basket Forlì. Il 3 ottobre davanti ai giudici del collegio ci saranno anche la vecchia società Fulgor Libertas, rappresentata sempre da Mirela Chirisi per reati amministrativi. Ammessi come parte civile due rappresentanti scelti tra quelli del Comitato Tutela Abbonati Fulgor Libertas, e altri 4 tifosi. Stralciata la posizione di Flavio Casagrande, tuttora irreperibile a Londra, mentre per Antonio La Mura sarà il Tribunale di Treviso, competente per territorio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui