Rischia di morire soffocato dalla terra

Un operaio ha rischiato di morire soffocato dalla terra franatagli addosso mentre lavorava questa mattina alle 10.30 sull’argine del fiume Montone a Ponte Vico, proprio al confine con la provincia di Ravenna. L’uomo, impegnato nella bonifica dell’argine dalle tane degli istrici, era impegnato insieme ad altri due colleghi del Servizio tecnico di bacino quando, dopo essere sceso per verificare lo scavo appena realizzato con la benna, si è visto crollare parte della parete dell’argine. Immediatamente soccorso dai colleghi e da alcuni operai che lavorano nelle vicinanze, in pochi istanti è stato liberato. Per lo choc e le contusioni è stato subito portato al Pronto soccorso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui