In salone comunale e in Duomo una folla accoglie le reliquie di San Giovanni Bosco

Salone comunale gremito questa mattina per l’arrivo dei resti di don Giovanni Bosco, il santo dei giovani. Il feretro, pesante 530 chili, è stato portato a spalla sino in salone, da otto facchini assoldati dal Comune. Ad attendere il fondatore dei salesiani c’erano almeno 250 persone, in gran parte giovani delle scuole cattoliche forlivesi. Se il direttore salesiano don Emanuele Cucchi ha ricordato la grandezza del santo, nella chiesa e nella società civile, il sindaco Roberto Balzani ha parlato della Torino risorgimentale in cui don Bosco operò, preoccupandosi della formazione dei giovani e del loro futuro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui