Insulti alla Boldrini, Pini sospeso

RAVENNA. Dà della capra al presidente della Camera Boldrini: il deputato della Lega Gianluca Pini sospeso per 15 giorni. L’ufficio di presidenza della Camera ha sospeso per 15 giorni il deputato ravennate del Carroccio Gianluca Pini per quanto avvenuto mercoledì scorso durante la discussione sul disegno di legge sulle nuove norme in tema di cittadinanza.

«Al Senato, per un gesto sessista che ha tenuto occupate le prime pagine dei giornali per giorni, il presidente Grasso ha dato cinque giorni di sospensione ai due anzianotti guasconi – scriveva ieri lo stesso Pini sul proprio profilo Facebook -. Alla Camera, invece, per aver dato dell’incapace e ignorante (come una capra, vox populi) alla Boldrini, la stessa mi rifila 15 giorni di sospensione. C’entrerà qualcosa il fatto che abbia denunciato pubblicamente il suo rifiuto a dirci quanto costa la sua struttura faraonica? – si chiede il deputato non lesinando altri aspri commenti sulla sanzione disciplinare -. Rimane il fatto che il personaggio è inadeguata al ruolo. Una sciagura insomma».

Stessa sanzione anche per il capogruppo della Lega Massimiliano Fedriga, protagonista di un’altra intemperanza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui