CESENA. C’è “Altro” nel panorama informatico italiano, e viene da Cesena. Il marchio è, appunto, “Altro” ed è espressione dell’azienda Tecnocopi. Al suo secondo anno di attività ha mete ambiziose: vendere sul mercato 6000 pezzi fra Micro Pc, Ultrabook, Pc OnlyOne e Mini server.

«L’idea è nata tre anni fa – spiega il titolare Marco Giangrandi – ed ha iniziato a concretizzarsi lo scorso anno con le prime forniture. Nel 2019 puntiamo a raggiungere con i nostri prodotti e servizi un numero sempre più elevato di aziende».

“Altro” non solo realizza computer, ma offre servizi e soluzioni. In una realtà informatica globale la cui rete di vendita è per lo più il Web, una piccola azienda di Cesena non avrebbe scampo se non si fosse inventata qualcosa di nuovo.

«Prima di tutto va fatta una precisazione – spiega Giangrandi – su quello che svolgiamo in azienda. Non siamo dei semplici rivenditori, non applichiamo le nostre etichette a macchine già pronte. Acquistiamo la componentistica dalle migliori case produttrici, che si trovano in gran parte a Taiwan, dove fra l’altro si riforniscono anche i colossi mondiali. Altre componentistiche sono di fabbricazione europea. Una volta che abbiamo i componenti in laboratorio, facciamo l’assemblaggio a seconda delle richieste del cliente. Non prima, però, di aver svolto tutti i test necessari sia sui nuovi prodotti, sia su quello che ci apprestiamo a vendere».

Ma non si risparmierebbe a comprare sul Web? La domanda è lecita, ma Giangrandi suggerisce di cambiare prospettiva. «Non potendo fare la gara sul prezzo, perché saremmo perdenti in partenza, arricchiamo le nostre macchine con i servizi. La progettazione, l’assistenza, il backup, l’intervento dopo le chiamate entro 6 ore. E anche il noleggio: un’azienda può avere il proprio computer o il server pagando un canone mensile, proprio come avviene per i fotocopiatori».

Altro aspetto fondamentale è il design. In tanti cercano computer che possano integrarsi bene nel proprio ufficio, specie per quelle realtà dove si ricevono i clienti per cui anche l’occhio vuole la sua parte. “Altro” presta particolare attenzione all’estetica con prodotti innovativi che poco hanno da invidiare a certi marchi blasonati.

Il 70% dei volumi di “Altro” è rappresentato dagli OnlyOne, vale a dire il semplice monitor che porta già integrato il Pc ad alte prestazioni. L’affidabilità è garantita tre anni, ma in caso di necessità nel laboratorio artigianale di “Altro” i tecnici possono intervenire con estrema facilità.

La nuova frontiera è rappresentata da un interfaccia dedicata alla ristorazione. Il registratore di cassa diventa un Pc, le comande vengono smistate e stampate in automatico al terminale della cucina o del bar. «L’aspetto più interessante di questo nuovo sistema integrato – aggiunge Giangrandi – sta nella possibilità di avere sotto controllo, giorno per giorno, la redditività della propria attività. Un software apposito permette di elaborare perfino quali sono i piatti che permettono la maggiore performance economica all’impresa. Gli scenari che si aprono sono molteplici e il nostro lavoro è proprio questo: fornire soluzioni alle imprese. Se ci fermassimo a vendere computer, “Altro” non sarebbe neppure nato».

Dopo i fasti del passato, a Cesena si ripresenta un’azienda di informatica, ma con una visione diversa. «E non è vero che le aziende e i consumatori – conclude Giangrandi – pensano solo al prezzo basso, quello da discount. I servizi e l’estetica della macchina sono due aspetti importanti quanto l’affidabilità. Su questo “Altro” rappresenta un’esperienza rara a livello italiano».

Argomenti:

cesena

computer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *