“Nuovi impianti di giuggiolo. La domanda è sempre crescente”

L’azienda Fellini Patrizio di Gambettola ha una storia lunga alle spalle. Fondata da Patrizio, oggi è portata avanti anche dai figli Valentina ed Emile. Producono in proprio tantissime tipologie di verdura e hanno dei propri produttori di riferimento in tutta Italia che coltivano seguendo i disciplinari concordati, in modo da avere continuità di verdura 365 giorni l’anno. La commercializzazione avviene in tutta Italia e anche all’estero.

Una delle novità introdotte dall’azienda negli ultimi anni è la produzione e vendita di giuggiole in maniera professionale. La produzione 2018 è abbondante, con le varietà più precoci che sono state raccolte in settembre, e quelle più tardive che si protrarranno fino alla fine di ottobre.

È un momento d’oro per le giuggiole coltivate professionalmente e confezionate in bicchieri da 250 grammi. La referenza sta riscuotendo un successo tale che, nei prossimi due anni, l’azienda di Gambettola quintuplicherà il numero delle piante in coltivazione. «Dopo i primi approcci delle scorse stagioni – precisa Emile Fellini – quest’anno siamo in piena produzione. La qualità delle giuggiole è molto elevata, specie dal punto di vista organolettico».

«Alla luce di questi riscontri positivi – gli fa eco Lamberto Giovanardi, commerciale dell’azienda – abbiamo deciso di realizzare nuovi impianti di giuggiolo, così da poter soddisfare la domanda sempre crescente. Scegliamo varietà che, prima di tutto, siano ottime dal punto di vista del sapore, in grado di esprimere un elevato potenziale zuccherino. E, in seconda battuta, guardiamo al calibro».

Per ottenere un prodotto di qualità e del calibro voluto, gli agronomi della ditta hanno realizzato impianti con sistema di fertirrigazione. Tale concimazione deve essere ponderata e puntuale nei momenti cruciali. Sulla fila viene effettuata una lavorazione meccanica contro le infestanti, mentre tra le file si interviene con inerbimento e sfalcio. A produrre le giuggiole, così come tantissime altre referenze, è l’Azienda Agricola 67#, di proprietà di Fellini, con quasi 100 ettari coltivati con tante referenze. Ciò che fa la differenza sul fronte serbevolezza è la raccolta, che avviene in almeno 6 stacchi, in modo da confezionare di volta in volta solo i frutti giunti a maturazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui