La cooperazione s’impara sui banchi. Al “Masini” premi per gli studenti

FAENZA. Sono circa 200 gli studenti che frequentano le classi terze e quarte superiori del territorio coinvolti nella 18ª edizione di «Cooperiamo a Scuola», il laboratorio di educazione all’imprenditorialità cooperativa promosso in Alleanza da Confcooperative Ravenna, Legacoop Romagna e Agci Ravenna-Ferrara.

Evento finale

Il percorso intrapreso nell’anno scolastico in corso è ormai giunto al termine e i ragazzi presenteranno i propri lavori sul palco del Teatro “Masini” di Faenza durante l’appuntamento finale in programma martedì 22 maggio a partire dalle 8.45 di mattina. «“Cooperiamo a scuola” è un format ormai consolidato ma che continua a stupire – spiega Doriana Togni, presidente della cooperativa “RicercAzione” che insieme alla cooperativa “Libra” realizza e organizza i percorsi formativi –. I ragazzi coinvolti dimostrano entusiasmo, innovazione e originalità in ogni edizione anche se la conoscenza del modello cooperativo come esempio imprenditoriale non ha ancora attecchito nelle scuole. Manca una formazione dedicata che superi il concetto di individualità e affari orientati al profitto, tipico del mondo del lavoro che viene loro presentato».

Proposte articolate

“Cooperiamo a Scuola” propone agli studenti diversi percorsi di orientamento alla cooperazione. «In alcuni istituti, il Liceo Torricelli di Faenza per esempio – riprende Togni – abbiamo dato vita a una vera e propria Associazione cooperativa scolastica, un’attività che continua oltre le ore di formazione e che dà la possibilità ai ragazzi coinvolti di sperimentare la vita in cooperativa. L’altro tipo di formazione proposta è quella di chiedere ai ragazzi di pensare e progettare delle possibili imprese cooperative e, grazie a diverse ore di affiancamento con professionisti del settore, arrivare a presentare un modello imprenditoriale valido. Le migliori idee vengono poi premiate con un riconoscimento in denaro destinato sia ai singoli studenti sia alla scuola durante l’evento finale».

Il programma

In apertura dell’evento conclusivo previsti i saluti dell’Amministrazione comunale di Faenza e delle presidenti delle cooperative “RicercAzione” e “Libra”; alle 9 la presentazione dei progetti delle scuole partecipanti seguita alle 11.15 dallo spettacolo “Il Lato oscuro della costa”; in conclusione premiazione dei progetti vincitori a cura dei responsabili delle associazioni di categoria cooperative promotrici che auspicano «la collaborazione della Camera di commercio di Ravenna per la concessione di contributi destinati a tali progetti». Gli istituti coinvolti sono: Ipc “Strocchi-Persolino”, Itip “Bucci” e Licei “Torricelli” di Faenza; Ip “Olivetti-Callegari” e Liceo “Oriani” di Ravenna, Ipseoa “Tonino Guerra” di Cervia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui