RAVENNA. La Cmc “sconfina” in Nord Europa e fa le galleria della la tangenziale di Stoccolma in Svezia: primo appalto per la grande coop ravennate nei paesi del Nord. Maxi commessa da 400 milioni di euro. E un altro appalto se lo è appena aggiudicato in Italia, a due passi dalla sua Ravenna: farà l’ospedale dell’Aspio ad Ancona.

Dunque, la Cooperativa muratori e cementisti di Ravenna si è aggiudicata – in joint venture con la società Vianini Lavori Spa di Roma – i contratti per la realizzazione di due gallerie stradali della tangenziale di Stoccolma, tra Lovön e Ekerö. I lavori inizieranno nei prossimi mesi ed avranno una durata di circa sei anni. Il valore totale del contratto è stimato in poco meno di 3,7 miliardi di corone svedesi equivalenti a circa 400 milioni di euro.

«Non potevamo iniziare quest’anno in modo migliore, dopo il 2015 che si è chiuso con due importanti aggiudicazioni in Kenya – ha commentato Roberto Macrì, direttore generale di Cmc -. Questi progetti hanno un grande valore strategico per noi in quanto per la prima volta Cmc affronta il mercato del Nord-Europa e ci consentono un’ulteriore diversificazione internazionale». Nell’ultima settimana, grazie alla pronuncia del Consiglio di Stato, è stata attribuita a Cmc la realizzazione dell’ospedale di rete dell’Aspio ad Ancona per un valore complessivo di circa 50 milioni di euro.

Argomenti:

cmc

commessa

tangenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *