Metheny, “reggente” della chitarra

 

SAN MARINO. Al via la quinta edizione del San Marino jazz festival, in programma il 21 giugno. Un festival che ha portato finora a San Marino grandi nomi tra cui Enrico Rava, Iromi, David Kikoski, Bill Cobham, Stefano Bollani, Kurt Elling, Ornette Coleman, e che si preannuncia assolutamente da non perdere per la proposta in cartellone e per la suggestiva location.

Si terrà infatti anche quest’anno nella spettacolare e spaziosa Cava degli Umbri, nel cuore del centro storico dell’antica Repubblica, patrimonio dell’umanità. L’idea dell’evento nasce dalla passione del suo direttore artistico, Alberto Braschi, e continua a regalare grandissime emozioni ai tanti appassionati di questo genere che ogni anno salgono sul Titano ad ascoltare i miti del jazz. L’obiettivo del San Marino jazz festival si è fatto nel tempo sempre più ambizioso: proporre i migliori artisti al mondo nel genere jazz, soul, contemporaneo e bossa nova. Ed ecco il nome (unico) dell’edizione 2014: Pat Metheny Unity Group.

Quello di sabato 21 giugno, alle 21.30, è un ritorno: Metheny ha infatti partecipato al festival il 13 luglio del 2012, ma in questo caso arriva con la nuova band, Unity Group, e con un nuovo album da presentare dal titolo “Kin”. Album attesissimo, uscito a febbraio, che contiene nuove composizioni, risultato degli oltre 100 concerti effettuati dalla band. Come lo stesso Metheny ha sottolineato, questo lavoro è stato scritto non pensando a un quartetto ma immaginando la musica scritta nella sua completezza orchestrale. È stato poi il quartetto a farne una riduzione sonora che non lascia fuori alcun dettaglio e confermando quanto il chitarrista del Missouri afferma, cioè che «in questa band, l’insieme è maggiore della somma delle sue parti».

Col nuovo disco è iniziato il lungo tour mondiale che ha visto Metheny e Unity Group esibirsi per quattro mesi fino a questo mese. Protagonisti della serata quindi, accanto al leader, impegnato ovviamente alla chitarra, Chris Potter al sax, Antonio Sanchez alla batteria, l’italiano Giulio Carmassi, vocal e strumenti vari, e Ben Williams al basso.

Metheny è considerato da molti il più grande chitarrista al mondo. Una carriera lunghissima la sua, che lo ha portato a innumerevoli realizzazioni, spesso in direzioni diverse l’una dall’altra. Ha dato vita a uno stile inconfondibile, una fusion con richiami al folk, al jazz, al latino, al samba e molto altro.

Come solista ha suonato con i migliori artisti del jazz contemporaneo, da Ornette Coleman a Chick Corea a Michael Brecker, Charlie Haden, Jim Hall, solo per citarne alcuni. Nel 2012 ha vinto il suo 20° Grammy award.

Dopo il concerto, a partire dalle ore 23.30, è previsto un party dal titolo Terrazza jazz riviera, sempre alla Cava degli Umbri con musica jazz e lounge.

 

Info: 0549 907551
www.sanmarinojazzfestival.com
ticket@sanmarinojazzfestival.com

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui