FAENZA. “Ceramics Now” la mostra che ha celebrato gli 80 anni di vita del Premio Faenza, ha chiuso i battenti aggiudicandosi un grande successo sia di pubblico che di consenso. E dieci opere presenti all’esposizione rimarranno al Museo internazionale delle ceramiche (Mic) ed entreranno a far parte del percorso di visita permanente. Le opere, per un valore totale di circa un milione e mezzo di euro, sono state acquisite grazie alla donazione dei loro autori: Fernando Casasempere, Alessandro Gallo, Efrat Eyal, Satoru Hoshino, Tsubasa Kato, Johannes Nagel, Eva Pelechova, Kathy Ruttenberg, Johan Tahon, Antonio Violetta.

Argomenti:

artisti

ceramica

faenza

Mic

opere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *