Il visionario David Lynch a Ravenna

RAVENNA. Chi ha ucciso Laura Palmer è la domanda che ha tormentato per lungo tempo i fan del suo “Twin Peaks”, ma ora la notizia da brivido è un’altra. David Lynch arriva a Ravenna. Il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense sarà il grande protagonista di Ravenna Nightmare film fest, in città dal 28 ottobre al 5 novembre. Proprio il maestro è stato al centro del progetto speciale “L’arte del silenzio. Omaggio a Lynch”. Il regista di Velluto blu, Cuore selvaggio, Mulholland Drive sarà ospite del Liceo scientifico Oriani per incontrare una delegazione di studenti. Quando è top secret. L’appuntamento è il clou di “Nightmare school”, un progetto portato avanti dal Nightmare pensato per gli studenti. Nell’incontro con i ragazzi parlerà dei suoi temi più cari, la creatività e l’arte. È proprio alla sua arte e alla sua inconfondibile cifra stilistica che si devono pellicole internazionalmente riconosciute, caratterizzate da surreali, angoscianti e oniriche scene che hanno scosso il pubblico del grande schermo. Esplorare il lato oscuro di un luogo, di una persona, è sempre stato per il visionario regista un punto di interesse e di partenza per i suoi lavori. Lo racconta bene in film come The elephant man, che gli valse ben 8 candidature agli Oscar, Velluto blu con Isabella Rossellini, Strade perdute che il regista stesso definisce «un noir dell’orrore del ventunesimo secolo». Nel mondo di Lynch, niente è quel che sembra, proprio come accade a Mulholland Drive, che gli regala la terza candidatura all’Oscar e il premio per la regia al festival di Cannes. Agli studenti la fortuna di entrare nel suo indecifrabile mondo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui