MONTIANO. Anche se non si sa dove sia nata (molte sono le regioni che ne vantano la paternità), la pasta e fagioli è una delle minestre più apprezzate in Romagna. Piatto umile della tradizione contadina che saziava anche gli appetiti più voraci, la pasta e fagioli era arricchita con la cotica come faranno domenica i volontari della Pro loco di Montiano in occasione della nona Festa del maiale.

Prima portata della sagra paesana, sono infatti le puntarine (così sono chiamati localmente i maltagliati) con i fagioli e le cotiche che potranno essere seguiti da salsicce e salame alla griglia, trippa, fegatelli e piada con affettati e formaggi. In collaborazione con Coldiretti, sarà allestito un mercatino di prodotti tipici e lo stand gastronomico in piazza Maggiore sarà attivo da mezzogiorno sino a sera.

Nel primo pomeriggio, a partire dalla 15, si lavorerà la carne di maiale mentre alcuni gruppi di pasquaroli intratterranno i presenti con suggestivicanti tradizionali.

La Brass band d.l.f. di Faenza chiuderà la serata.

(m.f.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *