La Finanza chiude l’indagine sul distributore “alterato”

FORLÌ. La Guardia di Finanza di Forlì ha concluso le indagini sul distributore di carburante Energia Fluida, in via Ravegnana, sequestrato per un breve periodo nel novembre 2014 perché, secondo gli investigatori erano state alterate le numerazioni riguardanti il prodotto erogato, al fine di diminuire i reali guadagni, evitando i pagamenti di Iva e accise. Un mancato versamento all’erario stimato in circa 1,5 milioni di euro. Tre le persone che hanno ricevuto l’avviso di fine indagini: il titolare del distributore stradale, il titolare della società che riforniva il distributore, un dipendente di un’azienda addetta alla manutenzione delle colonnine del distributore.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui