La nuova ala scolastica pronta nel 2015

LONGIANO. Scuola e rotonda temi caldi per le frazioni di pianura. Giovedì sera si è tenuta una riunione a Crocetta dove erano presenti i due consigli di frazione di Crocetta e di Ponte Ospedaletto-Balignano. Al tavolo di presidenza erano presenti il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici, oltre agli ingegneri della Provincia Gianfranco Arienti e Leopoldo Raffoni. In sala anche gli assessori Massimo Ciappini e Samantha Semproli, oltre ai consiglieri di minoranza Valerio Antolini e Giacomo Pasini.

Nei giorni scorsi il Comune di Longiano ha rivisto il progetto milionario che comprende l’ampliamento delle scuole di Crocetta-Ponte Ospedaletto e nella serata si è parlato della rotonda davanti all’Economy sulla via Emilia, ma non solo.

Quattro anni fa tramite un accordo con la Provincia, il Comune collinare concesse ampliamenti produttivi a 4 aziende primarie in cambio di maxi opere pubbliche. Un accordo di programma che ha permesso la realizzare due rotonde sulla via Emilia e il progetto di una nuova ala scolastica a Crocetta. La direzione dei lavori del progetto globale di circa 5 milioni di euro è stata affidata alla Provincia. Fatta la rotonda di Case Missiroli, è ora in fase di realizzazione quella di Ponte Ospedaletto, mentre resta da avviare il progetto delle scuole (circa 3 milioni e mezzo).

Il quartiere di Crocetta per la nuova ala scolastica ha chiesto un’ulteriore variazione: niente giardino pensile sul tetto, ma un impianto fotovoltaico. «L’anno scorso abbiamo attuato un primo consolidamento del fabbricato esistente – ha detto Leopoldo Raffoni, dirigente provinciale lavori pubblici settore di Cesena – Ora siamo pronti con il progetto per l’ala con 5 nuove aule scolastiche. Le attuali aule, abbastanza piccole, potranno essere utilizzate come biblioteca, aula informatica e laboratori. Interriamo un elettrodotto dell’Enel, eliminando il rischio di inquinamento elettromagnetico. I tempi? Progettazione entro l’estate, poi appalto e quindi lavori da completare entro l’inizio dell’anno scolastico 2015-2016 ».

«Essendo un corpo staccato – ha aggiunto il sindaco Ermes Battistini – possono essere fatti i lavori con le lezioni in corso. Soluzioni all’avanguardia sulla scuola nuova e Crocetta potrà andarne fiera. Con la minore spesa realizzeremo delle economie che potremo spendere per la sistemazione di altre scuole del territorio. Inoltre realizzeremo una pista ciclabile dalla scuola fino a Ponte Ospedaletto. Abbiamo messo in conto anche l’acquisto dei nuovi arredi, oltre che finanziare la pista ciclabile che dalla scuola arriva alla via Emilia».

«Bene la ciclabile verso Ponte Ospedaletto – ha obiettato il cittadino Andrea Bertani – ma dal quartiere sono giunte sollecitazioni in quanto la ciclabile verso Crocetta è impraticabile».

Poi il dibattito è tornato ad animarsi sulla rotonda della via Emilia in quanto qualche cittadino aveva inteso che dovesse essere prima fatta l’opera e poi aperto il supermercato. «I tempi sono ancora quelli contrattuali e scadranno a fine agosto – ha detto Raffoni – solo allora si potrà vedere se i tempi verranno rispettati. Di certo la Soprintendeza per i beni archeologici e il Consorzio di bonifica ci hanno sottratto molto tempo».

Il dibattito è poi proseguito con altri cittadini infervorati sui problemi di Crocetta: «Ci sentiamo abbandonati dalla giunta comunale» e che ha «investito molto meno rispetto a quello che il Comune ha incassato dal via libera a circa 80 appartamenti in zona. E’ da anni poi che chiediamo una ciclabile dal centro di Crocetta all’area verde della Cocif».

Giorgio Magnani

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui